CONTENUTO DELLA PAGINA

CULTURA E TURISMO

CULTURA E TURISMO

Il Territorio

Boroneddu è un piccolo centro situato nella sub regione geografica del Guilcier, appartenente allo storico Giudicato d'Arborea, che si estende sulla riva destra del Lago Omodeo. Confina a Nord con il territorio di Soddì, ad Ovest e a Sud con quello di Ghilarza, ad Est con Tadasuni e a Nord-Est con Zuri, frazione di Ghilarza. Il territorio di Boroneddu, che ha caratteristiche subpianeggianti, si trova ad un'altitudine che va dai 123 metri s.l.m., la quota più bassa in prossimità del ponte sul Rio Boelis, sino a raggiungere i 276 metri s.l.m. dell'area ad Ovest del Nuraghe Ostele. Si giunge a Boroneddu percorrendo la Strada Provinciale 15 che da Ghilarza conduce, varcando il ponte, a Sorradile, per poi giungere al Mandrolisai. Abbandonato l'abitato di Ghilarza, percorrendo un breve rettilineo, in posizione dominante sull'omonimo altopiano, davanti ai nostri occhi si stagliano i contraforti del versante occidentale del Barigadu, alle cui spalle sporgono le lontane vette della catena del Gennargentu. Immediatamente, alcuni brevi tornanti ci introducono in un paesaggio raccolto, dove l'azione antropica ha instaurato un nuovo equilibrio con l'originario ecositema. Orna i margini della strada una rada vegetazione di roverella unita ad una vegetazione di perastri che accompagnano il nostro sguardo lungo il pendio. Arroccato nel versante sinistro cresce spontaneamente il Fico d'India. A destra, nella sottostante piccola valle in cui scorre il Riu Boelis, tra ulivi ed altri alberi da frutto si intravedono le terrazze a gradoni delimitanti le diverse proprietà, testimonianza dell'antropizzazione del suolo a scopi produttivi. Boroneddu, situata nella parete dell'altopiano, può considerarsi la porta verso la vallata dell'Omodeo.

Torna all'inizio della pagina

AIUTI, SOTTOMENU DELLA PAGINA E ALTRE SEZIONI DEL SITO

Torna all'inizio della pagina